Differenza tra TAEG e tasso di interesse

Le esigenze finanziarie di imprese e individui aumentano di giorno in giorno e molte volte, loro devo prendere in prestito il i soldi (ad es. mutuo o prestito) da istituzioni finanziarie al fine di raggiungere i loro obiettivi finanziari. In cambio dell'importo preso in prestito, sono tenuti a versare regolarmente una certa percentuale di tale importo alle istituzioni finanziarie. Questo costo è comunemente noto come percentuale annuale Vota (APR) o tasso di interesse. Tuttavia, le persone usano questi termini in modo intercambiabile, ma c'è una differenza tra questi due importi.



Ogni volta che valuti i termini del tuo file prestito o mutuo, è importante per te capire la differenza tra TAEG e tasso di interesse. Alcune delle differenze sono discusse di seguito.

Definizione

Il tasso di interesse è il costo per prendere un prestito ed è generalmente definito in percentuale. Non include commissioni o altri oneri che devono essere pagati quando si prende in prestito denaro. Compensa le banche e le istituzioni finanziarie per aver rinunciato agli altri investimento opportunità che avrebbero potuto essere sfruttate con l'importo preso in prestito.

Il tasso annuo effettivo globale o TAEG, d'altra parte, è una misura più ampia del costo del prestito in quanto include interessi, commissioni e altri oneri che devono essere pagati alle istituzioni finanziarie quando si prende in prestito denaro. Questo è il motivo perché di solito è superiore al tasso di interesse.



Confronto tra Apple e Apple

Il tasso di interesse applicato dal prestatore può essere inferiore rispetto al TAEG, ma il costo iniziale sarà più alto. Ad esempio, dovresti pagare una grande somma di costi di chiusura quando acquisti una proprietà. Pertanto, quando si prende in considerazione tutto il costo associato del prestito, un tasso di interesse inferiore può rivelarsi un'opzione molto costosa per il mutuatario. Inoltre, non è una misura ragionevole confrontare diversi istituti di credito in quanto non include alcun onere o commissione.

Considerando che il tasso annuo effettivo globale rappresenta il tasso di interesse effettivo, che tiene conto di tutti i costi associati del prestito. Di conseguenza, consente una misura ragionevole e migliore per confrontare i prestatori. Tuttavia, è importante notare che il TAEG non è molto preciso quando si tratta di prestiti a tasso variabile, perché non è possibile prevedere i tassi di mercato che saranno prevalenti in futuro. Ad esempio, il tasso medio di interesse per un prestito a tasso fisso trentennale era di circa il 13 per cento all'inizio degli anni '80, che è due volte superiore al tasso attuale.

Costo della transazione e altre commissioni

Come già discusso, il calcolo dei fattori APR in tutti i costi e le commissioni, il che significa che include anche il costo della transazione, ma quando si calcola il tasso di interesse, nessun costo di transazione è incluso nel suo calcolo.



Molte istituzioni finanziarie richiedono un'assicurazione ipotecaria privata (PMI) se l'acconto è inferiore al 20% del valore della proprietà. A differenza del calcolo del costo degli interessi, il calcolo del TAEG tiene conto anche del costo del PMI.

Punti sconto

I punti di sconto sono un altro fattore per cui APR è superiore al tasso di interesse. Quando un mutuatario effettua un pagamento anticipato di punti sconto, lo paga effettivamente per ridurre il tasso di interesse complessivo per tutta la durata di un mutuo o di un prestito. Ogni punto è pari all'1 percento del prestito, il che significa che ridurrà il tasso di interesse dello 0,125 percento, ad esempio, se una persona sta pagando un interesse del 10 percento su un importo del prestito, può ridurlo a 9,875 se paga per un punto sconto.