Differenza tra bisettimanale e semestrale

Nella maggior parte degli stati, inclusi gli Stati Uniti, i datori di lavoro sono tenuti a pagare i dipendenti, mensilmente, semestralmente, bisettimanale o settimanale. Quando si crea un libro paga, una delle decisioni chiave da prendere è la frequenza dei pagamenti. Questa decisione avrà conseguenze sui dipendenti e sui dipartimenti contabili e finanziari.

I pagamenti bisettimanali sono i casi in cui i dipendenti ricevono la busta paga ogni due settimane o l'equivalente di 26 volte l'anno.



I pagamenti semestrali sono dove il dipendente riceve lo stipendio che il dipendente viene pagato 24 volte in un anno.

Cos'è bisettimanale?

In un approccio del libro paga bisettimanale, i dipendenti ricevono l'assegno paga ogni due settimane. Questo di solito è in un giorno specifico della settimana. In questo approccio riceveranno 3 buste paga in due mesi dell'anno e due buste paga nel resto dei mesi.



Uno dei maggiori inconvenienti di questo sistema di pagamento è che non coincide con il calendario, il che può creare grande confusione tra i reparti contabili e finanziari.

L'approccio bisettimanale provoca gravi danni ai budget e all'analisi dei costi delle aziende. Questo perché un anno ha 52 settimane e non sono tutte ben suddivise nei 12 mesi. Alcuni mesi avranno tre giorni di paga mentre altri ne avranno due. Questo approccio è molto più complicato del libro paga mensile.



Cos'è il semestrale?

In questo approccio i dipendenti ricevono i pagamenti due volte al mese. Questo viene fatto solo il 15 ° giorno e l'ultimo giorno di un mese. In questo sistema i pagamenti sono meno frequenti rispetto al bisettimanale. Questo perché solo ventiquattro pagamenti vengono effettuati entro un anno. Tuttavia, la maggior parte delle aziende garantisce che in qualsiasi approccio lo stipendio rimanga lo stesso.

Ad esempio, se la società X assume un senior manager e paga $ 60.000 all'anno. Nell'approccio bisettimanale il dipendente verrà pagato $ 60.000 / 26 = $ 2.307 e nell'approccio semestrale lo stesso dipendente verrà pagato $ 60.000 / 24 = $ 2.500.

Differenze tra bisettimanale e semestrale

Frequenza del libro paga

In un approccio bisettimanale, il dipendente viene pagato ogni quindici giorni mentre nell'approccio semestrale i pagamenti vengono effettuati due volte al mese, questo può essere il 15 e l'ultimo giorno di un mese.



Preferenza dei dipendenti

Il dipendente preferisce il sistema di pagamento bisettimanale in quanto è molto più facile determinare le date di pagamento poiché i giorni della settimana sono solitamente elencati, ad esempio il venerdì. È molto difficile determinare i giorni di pagamento in un approccio semestrale poiché il giorno della settimana continua a cambiare poiché è il quindicesimo giorno e l'ultimo giorno del mese. Potrebbe essere necessario sedersi con un calendario da tabulare.

Preferenza dei dipendenti

I dipendenti preferiscono il sistema semestrale in quanto è molto più semplice eseguire l'analisi dei costi e il budget mensile. Questo perché i pagamenti mensili rimangono costanti. È più complicato eseguire l'analisi dei costi e il budget per i pagamenti bisettimanali poiché alcuni mesi avranno tre date di pagamento.

Elaborazione salariale

L'elaborazione delle buste paga differisce in quanto i dipendenti retribuiti bisettimanali a tempo pieno vengono retribuiti per 80 ore a ciascuna data di paga. D'altra parte, l'approccio semestrale compensa i dipendenti per 86,67 ore ad ogni data di paga. Il datore di lavoro arriva alle ore per l'approccio bisettimanale dividendo 2.080 ore per 26 giorni. Affinché il datore di lavoro arrivi alle ore con un approccio semestrale, divide 2080 ore per 24 giorni.

Periodi di paga

I periodi di retribuzione per l'approccio bisettimanale possono ammontare a 26 o 27 periodi di retribuzione all'anno. Questo perché alcuni anni hanno 366 giorni mentre altri 365. I periodi di paga in un approccio semestrale ammontano a 24 volte i pagamenti vengono effettuati solo due volte al mese.

Elaborazione oraria

L'elaborazione delle buste paga sul sistema semestrale non è così semplice come quella del sistema bisettimanale. In un sistema bisettimanale a pagamento orario, i pagamenti vengono effettuati in base al numero di ore lavorate da un dipendente negli ultimi 14 giorni. In un sistema semestrale, i dipendenti forniscono un calendario delle buste paga che contiene i cartellini che devono essere compilati e presentati entro ogni periodo. Poiché alcuni mesi hanno 30 e altri 31 giorni, i dipendenti nel sistema retribuito orario semestrale riceveranno spesso pagamenti per diversi numeri di giorni.

Bisettimanale vs semestrale: tabella di confronto

Riepilogo di bisettimanale vs semestrale

  • L'approccio bimestrale e quello semestrale sono entrambi sistemi di pagamento applicati dai dipendenti a livello globale.
  • Il sistema di pagamento bisettimanale prevede il pagamento dei dipendenti ogni 14 giorni. L'approccio semestrale prevede l'esecuzione di pagamenti due volte al mese.
  • Un sistema bisettimanale ha 26 o 27 date di pagamento in un anno. D'altra parte un sistema semestrale ha 24 date di paga all'anno.
  • La differenza nel numero di date di paga viene compensata dividendo lo stipendio annuale per i periodi di paga o le ore annuali per i periodi di paga.
  • In media il sistema bisettimanale compensa il datore di lavoro per 86,7 ore su ogni periodo di retribuzione.
  • Il sistema semestrale compensa il datore di lavoro per 80 ore su ogni periodo di paga.
  • I dipendenti preferiscono un approccio bisettimanale poiché i giorni della settimana sono facili da determinare. I datori di lavoro preferiscono l'approccio semestrale poiché la definizione del budget è più semplice.