Differenza tra spese in conto capitale e spese in entrate

È naturale affinché ogni azienda debba sostenere delle spese durante la sua esistenza. Negli affari, questi costi sono generalmente indicati come spese. In genere, un'azienda sostiene delle spese per aumentare la propria efficienza e ulteriori rendimenti. Le spese aziendali sono classificate in spese in conto capitale e entrate.

Questo articolo discuterà i due in dettaglio e analizzerà ulteriormente le differenze critiche tra di loro.



Cos'è la spesa in conto capitale?

La spesa in conto capitale è una spesa aziendale che viene effettuata per acquisire un bene o per migliorare la capacità di un bene. Pertanto, è l'ammontare di denaro speso da una società per acquistare un asset di capitale a lungo termine o per aumentare la capacità operativa di un asset di capitale esistente.

La spesa in conto capitale viene effettuata per far crescere l'attività e aumentare i profitti e diminuire i costi di produzione. In quanto tale, la spesa in conto capitale mira a prendersi cura dei futuri benefici economici di un'azienda. Avrai ragione a pensarlo come un investimento patrimoniale a lungo termine fatto da un'azienda per creare guadagni finanziari per gli anni a venire. Ad esempio, un'azienda può acquistare macchinari o installare nuove attrezzature per macchinari per migliorare la capacità di produttività e alla fine aumentare i profitti.

Cos'è la spesa per entrate?

A differenza delle spese in conto capitale, le spese per entrate riguardano le spese sostenute nelle attività operative quotidiane di un'azienda. Pertanto, si tratta di spese sostenute regolarmente. Le spese per le entrate sono semplicemente normali spese aziendali: i costi aziendali sostenuti durante le normali operazioni aziendali. Inoltre vengono riconosciuti immediatamente



Ad esempio, cancelleria, stampa, elettricità costi, salari e stipendi, affrancatura, assicurazione, riparazioni e manutenzione, inventario, tasse, ecc. In quanto tali, le spese di entrata vengono addebitate a conto economico quando si verificano.

Differenze tra spese in conto capitale e spese in entrate

La differenza più significativa tra entrate e spese in conto capitale è che la spesa in conto capitale è destinata a migliorare il guadagno generale

la capacità di spesa delle imprese e delle entrate mira a mantenere tale capacità di guadagno. Per comprendere le principali differenze tra i due, sono state ulteriormente elaborate sui seguenti punti. Dai un'occhiata, ecco nove differenze principali tra spese in conto capitale e entrate.



  1. Termine :

    La spesa in conto capitale è una spesa a lungo termine e quindi ha un effetto a lungo termine sull'attività. Non si esaurisce entro un esercizio contabile in corso. Inoltre, i suoi benefici saranno ricevuti per alcuni anni. Al contrario, la spesa per entrate è a breve termine. I suoi benefici vengono ricevuti entro il corrente anno contabile.

  2. Valore :

    La spesa in conto capitale fa in modo che venga acquisito un bene o migliorato il valore di un bene esistente. Con la spesa delle entrate, né il acquisizione né si fa valorizzazione di un bene.

  3. Esistenza fisica:

    La spesa in conto capitale ha a fisico esistenza ad eccezione delle attività immateriali. D'altra parte, la spesa per entrate non ha alcuna presenza fisica in quanto è sostenuta per voci aziendali Usato nelle operazioni aziendali quotidiane.

  4. Evento :

    Le spese in conto capitale non sono ricorrenti, a differenza delle spese per entrate che sono regolari e si verificano ripetutamente.

  5. Progressione :

    Le spese in conto capitale aiutano un'azienda a far progredire l'attività mentre la spesa per le entrate aiuta a mantenere l'attività.

  6. Importo indicato:

    Una parte della spesa in conto capitale viene solitamente mostrata nel conto di negoziazione, profitti e perdite e il saldo è mostrato sul lato dell'attivo nel bilancio. Con la spesa per entrate, l'intero importo viene sempre mostrato in un conto economico o nel conto profitti e perdite di negoziazione.

  7. Stato patrimoniale:

    Le spese in conto capitale sono indicate nel bilancio fino al completo esaurimento dei benefici. Al contrario, le spese di entrata non sono riportate nel bilancio

  8. Maiuscole:

    La spesa in conto capitale è capitalizzata, a differenza della spesa in entrate, che non è capitalizzata.

  9. Reddito :

    Le spese in conto capitale non riducono le entrate dell'azienda. L'acquisizione di cespiti non influisce sui ricavi aziendali. La spesa in entrate influisce e riduce i profitti aziendali

Riepilogo delle spese in conto capitale e delle entrate

Come uomo d'affari, lo è essenziale per capire sia la spesa in conto capitale che quella in entrata. Sia la spesa in conto capitale che quella in entrata sono essenziali per la crescita aziendale e per la realizzazione di profitti. Entrambi aiutano l'azienda a guadagnare profitti nel presente e negli anni successivi. Entrambi hanno vantaggi per le imprese. Con una spesa in conto capitale, un'azienda acquista un bene, che aiuta, genera profitti per il futuro. Al contrario, nessuna risorsa viene ottenuta con la spesa in entrate, ma aiuta a mantenere i processi aziendali quotidiani.