Differenza tra carbon tax e cap and trade

Mentre oggi vi è una grande enfasi sulle energie rinnovabili e pulite, i combustibili fossili sono ancora ampiamente utilizzati nel settore industriale e continuano a rappresentare il causa delle emissioni di gas serra e dell'inquinamento. I governi di tutto il mondo hanno implementato una serie di strategie per ridurre l'inquinamento e affrontare il problema clima modificare. Le due strategie chiave utilizzate per ridurre le emissioni di carbonio sono le tassa sul carbonio e la strategia cap-and-trade. Nel primo caso, i governi addebitano una commissione alle aziende e alle famiglie che utilizzano combustibili fossili, incoraggiandole a investire in tecnologie più pulite. In un sistema cap-and-trade, i governi impongono a cap - che diminuisce ogni anno - sul livello generale di inquinamento da carbonio nel settore. Chi inquina che supera la quota assegnata può acquistare quote inutilizzate da altre società. Entrambe le strategie si sono dimostrate efficaci ed entrambi i sistemi affrontano un problema reale nel mondo di oggi, spingendo per l'uso di energie più pulite e rinnovabili e per la riduzione dei gas serra.



Cos'è la tassa sul carbonio?

Una tassa sul carbonio è una tassa imposta alle imprese e alle famiglie in alcuni casi volta a ridurre le emissioni di gas serra. L'imposta si applica a ciascuna unità di emissioni di gas serra ed è fissata valutando i danni legati a ciascuna unità di inquinamento nonché i costi associati al controllo e alla valutazione di tale inquinamento. Dovendo pagare una tassa, le imprese sono incoraggiate a ridurre le emissioni e ad optare per tipi di energia più puliti. Trovare il giusto livello per la carbon tax è fondamentale: se la tassa è troppo alta, potrebbe influenzare l'economia del paese, incidendo su posti di lavoro e profitti, mentre se fosse troppo bassa non sarebbe un forte abbastanza inventiva per le aziende per ridurre le emissioni. Allo stesso tempo, è più probabile che un'imposta elevata spinga le imprese e le famiglie a cercare fonti di energia alternative e più pulite, aumentando allo stesso tempo la domanda dei consumatori di massa di prodotti più puliti.

Cos'è il Cap-And-Trade?

Un sistema cap-and-trade è un'alternativa alla tassa sul carbonio per ridurre le emissioni di gas serra. Questo sistema stabilisce un limite massimo all'inquinamento e distribuisce quote di emissioni o permessi tra gli inquinatori (principalmente grandi imprese). I permessi si ottengono tramite un'asta o un'assegnazione iniziale e le aziende devono avere un permesso per ogni unità di emissione che creano. Le quote possono anche essere scambiate con altre aziende, il che significa che i forti inquinatori possono acquistare permessi aggiuntivi da aziende che sono in grado di ridurre il loro impatto ambientale più rapidamente. In questo scenario, i fondamentali del mercato (domanda e offerta) determinano il prezzo dei permessi, il che significa che quando c'è poca offerta e forte domanda il prezzo dell'inquinante aumenta in modo esponenziale. In un sistema cap-and-trade, il limite all'inquinamento viene gradualmente ridotto ogni anno.



Somiglianze tra carbon tax e cap-and-trade

La carbon tax e il sistema cap-and-trade sono due sistemi efficaci per ridurre le emissioni di gas serra e promuovere l'uso di energie pulite e rinnovabili. Sebbene vi siano alcune differenze tra i due, la tassa sul carbonio e il sistema cap-and-trade hanno una serie di aspetti in comune e possono persino essere complementari. Di seguito sono elencate alcune delle principali somiglianze tra i due:

  1. Entrambi affrontano una questione sociale e ambientale chiave attribuendo un prezzo al carbonio: Tagliare le emissioni di gas serra riducendo l'uso di combustibili fossili è lo scopo principale sia della tassa sul carbonio che del sistema cap-and-trade. Entrambe le strategie sono state formulate come risposta al cambiamento climatico e all'inquinamento;
  2. Entrambi generano entrate per il governo: Nel caso della carbon tax, il governo genera una sede applicando una commissione su ciascuna unità di emissioni di serra generata da un'impresa, mentre in un sistema cap-and-trade il denaro viene raccolto attraverso aste e scambio di quote. La quantità di denaro raccolta è fissa nel caso della carbon tax, mentre varia a seconda delle prestazioni delle imprese nel sistema cap-and-trade; e
  3. Entrambi si rivolgono a un numero limitato di imprese e famiglie: Sia la carbon tax che il sistema cap-and-trade mirano a ridurre le emissioni di gas serra prendendo di mira i maggiori inquinatori del settore. Pertanto, le restrizioni si applicano alle grandi imprese e società, mentre le singole famiglie sono meno colpite.

Qual è la differenza tra carbon tax e cap-and-trade?

La carbon tax e il sistema cap-and-trade sono due modi in cui il governo affronta l'inquinamento e tenta di ridurre le emissioni di gas serra. Si ritiene generalmente che un sistema fiscale sia più semplice ed efficace, ma l'evidenza suggerisce che un sistema misto spesso produce risultati migliori. La combinazione della tassa e dei sistemi cap-and-trade è l'opzione preferita da alcuni governi in quanto l'imposta garantisce un flusso fisso di entrate, mentre il cap-and-trade garantisce il raggiungimento degli obiettivi ambientali.

Di seguito sono elencate alcune delle principali differenze tra carbon tax e cap-and-trade:

  1. Entrate vs ambiente: Sebbene sia la tassa sul carbonio che il sistema cap-and-trade mirino a ridurre le emissioni di gas serra, utilizzano un approccio diverso e producono risultati leggermente diversi. Nel caso della carbon tax, vi è un reddito fisso - poiché ci si aspetta che le imprese paghino l'imposta su ciascuna unità di emissioni - mentre il livello di inquinamento è determinato dalle forze di mercato in quanto non vi è alcun limite effettivo alle emissioni. Al contrario, nel caso di un sistema cap-and-trade, un limite alle emissioni è imposto dal governo, ma non ci sono entrate fisse poiché il prezzo dei permessi e delle quote è determinato dai fondamentali del mercato (domanda e offerta); e
  2. Ruolo dell'azienda: In entrambi i casi, le imprese e le famiglie godono di una certa flessibilità. Nel caso della carbon tax, le imprese possono decidere quanto sono disposte a pagare e ridurre o regolare le proprie emissioni di conseguenza. Alcune aziende possono decidere che pagare una tassa sul carbonio è economicamente più conveniente che ridurre le emissioni, mentre - nel caso di un sistema cap-and-trade - le aziende possono decidere di scambiare la maggior parte delle loro quote o di approfittare delle tendenze del mercato per ottenere rendimenti più elevati per i permessi di emissioni inutilizzati.

Tassa sul carbonio vs Cap-and-Trade

L'impatto della carbon tax e del cap-and-trade sull'economia di un paese è significativo. Allo stesso tempo, le prestazioni dell'economia influiscono sul modo in cui le imprese rispettano i loro obblighi. La carbon tax e il sistema cap-and-trade non possono essere compresi senza analizzarli in un contesto più ampio e senza valutare il loro tasso di successo.



Carbon Tax vs Cap-and-Trade: forma tabulare

Riepilogo della tassa sul carbonio vs Cap-and-Trade

Ridurre le emissioni di gas serra e affrontare il cambiamento climatico è una priorità per la maggior parte dei governi. Questi obiettivi possono essere raggiunti implementando una serie di politiche e istruendo società e imprese.

Due delle politiche chiave scelte dai governi sono la carbon tax e il sistema cap-and-trade. Nel caso della tassa sul carbonio, le imprese e le famiglie devono pagare una quantità di denaro predeterminata per ogni unità di emissioni di gas serra.



Al contrario, in un sistema cap-and-trade alle imprese viene assegnato un certo numero di quote di emissioni, che possono essere distribuite tramite un'asta iniziale.

Le aziende che utilizzano l'intera allocazione possono acquistare quote non utilizzate da altre società e il prezzo dei permessi è determinato dai fondamentali di mercato.

Entrambi i metodi si sono dimostrati efficaci nel ridurre le emissioni e promuovere l'uso di energie più pulite e rinnovabili.

La carbon tax è utilizzata dalla Svezia ed è stata implementata in alcuni governi locali in Canada e negli Stati Uniti, mentre il sistema cap-and-trade è la scelta preferita dell'Unione Europea, di Tokyo e degli Stati Uniti.

Nella maggior parte dei casi, il governo implementa approcci misti e crea una serie di politiche per affrontare il problema in a completo ed efficace.