Differenza tra conto economico e stato patrimoniale

DWBA_DBS

Un esempio di bilancio

Differenza tra conto economico e stato patrimoniale



Se sei il proprietario di una piccola impresa o un manager finanziario di un'azienda, è importante che tu abbia familiarità con i rendiconti finanziari e come sono preparati per avere un'idea di verità profitto o cifre di perdita. Conto economico e stato patrimoniale sono due di questi rendiconti finanziari. Queste sono due delle dichiarazioni più importanti per un'azienda in quanto forniscono informazioni sull'andamento annuale di un'attività e sulla sua posizione in un determinato momento.

Entrambe queste affermazioni sono preparate per scopi diversi e, per comprenderne gli scopi, diamo un'occhiata ad alcune delle differenze fondamentali tra loro. Il conto economico è anche noto come conto profitti e perdite in quanto indica la cifra netta di profitti e perdite, mentre il nuovo nome dello stato patrimoniale è uno stato patrimoniale.

Se il conto economico di un'azienda mostra buoni profitti su un numero di anni, indica un bilancio sano. Ma avere un bilancio sano non significa necessariamente che un'azienda avrà anche un solido conto economico. Ad esempio, è possibile che in un determinato periodo contabile una società possa subire una perdita, ma la posizione di bilancio di una società potrebbe non essere influenzata da tale perdita.



Di seguito sono riportate alcune delle differenze tra un conto economico e uno stato patrimoniale:

Periodo di Conto Economico e Stato Patrimoniale

Il conto economico è predisposto per un periodo contabile specifico e il lunghezza di questo periodo varia da un'attività all'altra. Il conto economico annuale contiene informazioni finanziarie di un intero anno, mentre il conto trimestrale e semestrale copre un periodo di tre mesi e sei mesi rispettivamente. Il periodo di tempo è chiaramente menzionato all'inizio della dichiarazione.



D'altra parte, il bilancio fornisce una relazione sullo stato di avanzamento della situazione finanziaria di un'azienda in un momento specifico. Il bilancio è sempre datato fino a un certo periodo e i valori degli elementi in quella data sono accurati a partire da quel particolare periodo.

Elementi di bilancio

Tutti i redditi e le spese per un certo periodo di tempo sono incorporati nel conto economico di un'azienda. Le entrate vengono accreditate e le spese vengono addebitate su un estratto conto.



Il bilancio, d'altra parte, fornisce un totale sommario delle finanze aziendali. Tre elementi sono riportati in uno stato patrimoniale, inclusi capitale proprio o capitale, attività e passività. Le attività rappresentano la proprietà di una società, le passività includono obblighi a breve e lungo termine di un'azienda e il patrimonio netto del proprietario è un valore del patrimonio fornito da un azionista per soddisfare i requisiti finanziari.

Scopo del conto economico e stato patrimoniale

Lo scopo fondamentale della preparazione di un conto economico è identificare l'ammontare dei profitti generati o delle perdite che un'impresa ha subito dalle sue attività commerciali. Entrate e spese sono suddivise in diverse categorie, il che rende più facile identificare la fonte di profitti e perdite. Lo stato patrimoniale è anche chiamato stato patrimoniale, poiché il suo scopo è fornire un quadro generale della situazione finanziaria di un'azienda.

Calcoli

Quando si tratta di calcolare valori diversi, il conto economico necessita solo di un singolo insieme di calcoli. Tutto quello che devi fare è sommare tutte le entrate e sommare tutte le spese, quindi sottrarre le spese totali dal totale reddito per ottenere un profitto o una perdita di un'azienda.

Per calcolare l'equità del proprietario in bilancio, è necessario eseguire alcuni calcoli. Ad esempio, la passività di un'azienda deve essere dedotta dalle sue attività al fine di ottenere il patrimonio netto del proprietario e l'attività deve essere sempre uguale al patrimonio netto e alle passività dell'azionista. Assicura che il bilancio sia stato accuratamente mantenuto.