Differenza tra note da pagare e conti da pagare

Note da pagare vs conti da pagare



Gli individui e le imprese a volte non hanno risorse sufficienti per acquistare i beni di cui hanno bisogno, quindi devono farlo a credito. Questi vengono estesi a loro da banche, società di finanziamento e fornitori e vengono definiti 'debiti'. Esistono due tipi di debiti; conti da pagare e note da pagare.

I conti da pagare sono obbligazioni finanziarie a breve termine basate sulla buona fede. Oltre alla fattura, non comportano alcuna scritta accordo pagare entro un determinato periodo di tempo. Inoltre, non vengono addebitati interessi o altri oneri e di solito richiedono il rimborso entro 30 giorni o meno.

Spesso, le aziende consentono ai clienti di acquistare forniture o merci su un conto. Questo è vero per i clienti che hanno patrocinato i loro prodotti o attività per un po 'e hanno già dimostrato di essere buoni rischi di credito.
Le obbligazioni pagabili, d'altra parte, sono obbligazioni finanziarie a breve o lungo termine che richiedono una promessa scritta di pagamento entro un determinato periodo di tempo. Queste note sono scritte in cambio di denaro, beni, servizi o altre merci. Di solito sono offerti da istituzioni finanziarie come banche e società di finanziamento o di credito a persone che vogliono acquistare qualcosa ma non hanno abbastanza denaro. Vengono in modulo di prestiti, mutui e finanziamenti.



Quando una banca o un istituto finanziario emette note pagabili, il mutuatario deve firmare un contratto che indichi termini specifici quali tassi di interesse e pagamenti, costi di servizio, ammortamento mensile e tempo che il debito è dovuto.
I pagamenti ritardati per un conto fornitori possono indurre i creditori a richiedere ai debitori di firmare un accordo per pagare il conto. Quindi maturerà interessi e avrà una data di scadenza. L'account verrà quindi trasferito dalla contabilità fornitori alle note pagabili. Ad esempio, se sei un rivenditore e ordini merce da un produttore, la merce verrà consegnata al tuo negozio con una fattura che potrebbe indicare che è pagabile in un mese. Quindi non è necessario alcun contratto. È coinvolta solo la fiducia del produttore nel tuo buon credito.

Se rinunci al tuo obbligo e non paghi il conto alla data specificata sulla fattura, il produttore può scegliere di richiederti di firmare un contratto di pagamento. In cambio, ti è consentita un'estensione del periodo di pagamento.
Sommario:

1) Una contabilità fornitori è una passività a breve termine, di solito tra due settimane e un mese, mentre le note da pagare sono una passività che ha un termine più lungo, il più breve dei quali è di sei mesi.
2.I conti da pagare si basano sulla buona fede e non richiedono alcun accordo scritto diverso da una fattura di vendita, mentre le note da pagare richiedono un contratto scritto che deve essere firmato dal debitore e che stabilisce i termini del conto.
3. Ai conti da pagare non vengono addebitati interessi o altre commissioni, mentre le note da pagare hanno un tasso di interesse e costi di servizio specifici.
4. Le note da pagare sono generalmente offerte da banche e altre istituzioni finanziarie mentre i conti da pagare sono offerti da fornitori di beni e servizi.