Domande sulla prima guerra mondiale

Caro signor Storia,



Ho tre domande sulla prima guerra mondiale a cui spero tu possa rispondere.

  1. Quali sono state le peggiori condizioni che i soldati hanno attraversato durante la prima guerra mondiale?
  2. Quanto tempo ci è voluto per scavare le trincee in cui hanno combattuto i soldati?
  3. I paesi sono ancora arrabbiati l'uno con l'altro a causa della prima guerra mondiale?

Spero che tu abbia il tempo di leggere le mie domande e di rispondere, in tal caso non vedo l'ora di leggere le tue risposte.

Cordiali saluti,



Angelina

???

Cara Angelina,



Per quanto riguarda le condizioni di vita durante la prima guerra mondiale, c'erano probabilmente tante risposte quanti combattenti. Probabilmente le più miserabili erano le trincee britanniche, che erano generalmente le meno ben preparate e con le strutture più povere (i tedeschi, che adottarono una posizione difensiva all'inizio, erano più inclini a pensare più a fortificare le loro trincee e prepararle a sostenere i loro difensori per molto tempo; un lato negativo era la mentalità statica che allevò, che li colpì psicologicamente in misura significativa quando ripresero all'offensiva nel marzo 1918). Oltre al fango, ai topi, ai pidocchi e alla malattia, quattro anni di guerra di trincea hanno minato il morale per la sua stessa impressione di disperazione e l'idea che i soldati non avrebbero mai potuto cambiare la loro situazione.

Quanto tempo ci sia voluto per scavare quelle trincee è impossibile generalizzare. La risposta migliore potrebbe risiedere nell'immaginare di essere un privato in una compagnia collegata a uno qualsiasi degli eserciti in guerra, a cui il tuo sergente ha ordinato di scavare. Quanto tempo impiegheresti a scavare quel primo tratto di buca a sette o otto piedi di profondità? Ora immagina di sentire il suono del fuoco dell'artiglieria proveniente dall'altra parte delle linee. Potrebbe aumentare un po 'di adrenalina, potresti scavare un po' più velocemente? Che ne dici di quel suono che diventa più forte mentre il nemico inizia a camminare con i suoi proiettili verso di te? Stai davvero guardando il tuo orologio da tasca per valutare quanto più velocemente stai scavando ora? L'unica risposta è: sto scavando più velocemente che posso, per la cara vita. E forse, a quel punto, alzando lo sguardo per vedere un aeroplano in volo e desiderando che tu possa trasferirti al servizio aereo per uscirne, anche se rischia le sue interessanti forme di morte.

Quanto alla questione se ci siano ancora sentimenti di amarezza tra i combattenti nella prima guerra mondiale, la risposta generale è no, almeno tra le maggiori potenze. Le eccezioni includono gli armeni, che sono ancora arrabbiati con i turchi per le atrocità commesse su di loro durante la guerra, ma questo potrebbe essere più per la continua politica di negazione della Turchia che per gli atti stessi.



Cordiali saluti,

Jon Guttman

Direttore della ricerca

Storia del mondo

www.historynet.com

Altre domande su Chiedi al signor Storia

Non perdere la prossima domanda di Ask Mr. History! Per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo su HistoryNet, basta scorrere la colonna a destra e iscriversi al nostro feed RSS.